SISTEMA
INTEGRATO

Prodotti Dermofunzionali e Tecnologie Avanzate, combinati insieme in Metodiche Innovative ed Efficaci.

AUTOCURA
DOMICILIARE

Prodotti per l’Autocura Domiciliare, in Linea con la Funzionalità del Sistema Integrato.

ESPERIENZA
SENSORIALE

Prodotti per il Benessere in Linea con la Funzionalità del Sistema Integrato.

ELETTROLIPOLISI


L'elettrolipolisi rappresenta una tecnica medica, che sfrutta l'azione di una corrente elettrica, viene effettuata servendosi di aghi che sono inseriti paralleli a due a due sotto la cute fra derma ed ipoderma, alla profondità di 3 o 4 mm. È una tecnica che agisce localmente, le zone da trattare variano da 7 a 20 cm. L’impulso elettrico portato direttamente sotto l’epidermide non incontra più resistenze.

I tessuti muscolari e l’epidermide offrono resistenza al passaggio della corrente elettrica, il tessuto adiposo è praticamente un buon isolante essendo quasi privo di acqua, mentre i tessuti non grassi sono altamente conduttivi, contengono acqua ed elettroliti che oppongono una limitata resistenza alla corrente erogata.

I tessuti del corpo sono in grado di condurre una corrente elettrica in quanto i fluidi di cui sono in massima parte composti contengono ioni e si comportano pertanto come elettroliti.

Con le nuove tecnologie a disposizione è possibile generare impulsi sempre più specifici e modulati per raggiungere le diverse tipologie di tessuto adiposo, come i diversi stadi di cellulite.

Lo stimolo elettrico, per essere efficace e generare l’effetto di lisi, deve avere una certa intensità, essere applicato per un certo periodo di tempo.

L’elettrolipolisi distrettuale abbandona l’uso di aghi (invasivi) per usare invece delle fasce conduttive. È possibile coprire una zona di lavoro ben più vasta distribuendo in modo uniforme gli impulsi ed eliminare la cellulite e l’adipe dove ce n’è bisogno (fianchi, ventre, o cosce).

Meccanismi d’azione dell'elettrolipolisi distrettuale:

  • innesca un aumento dell'attività cellulare;
  1. all'interno delle singole cellule di un tessuto, la corrente elettrica provoca uno spostamento ionico in grado di stimolare il metabolismo cellulare,
  • vivifica la circolazione sanguigna;
  1. il passaggio della corrente elettrica aumenta la circolazione sanguigna e linfatica variando la permeabilità vasale, con un conseguente maggior consumo di ossigeno ed un incremento della circolazione locale: si evidenzia un miglioramento del drenaggio e della diuresi
  • favorisce gli scambi linfatici;
  1. La corrente a bassa frequenza provoca nel tessuto cellulitico l'emigrazione di molecole in forma ionica dall'interno delle cellule adipose all'esterno nei liquidi interstiziali; queste, insieme all'acqua e alle scorie in essa contenuta, vengono drenate ed assorbite dai vasi linfatici dilatati e stimolati dalla corrente elettrica.
  • comporta la combustione locale dei grassi.
  1. il campo elettrico generato provoca lo spostamento di cariche per l'effetto ionoforetico della corrente con trasformazione dei trigliceridi in energia termica ed energetica (ATP). La lipolisi è un processo metabolico in cui, tramite la betaossidazione, si trasforma il trigliceride in Acqua e Anidride carbonica con un ricavo energetico che è immagazzinato sotto forma di ATP per il 40% e per restante 60% trasformato in calore.